logo ger 2.0

 
 


Notizie

21 September 2014

L’export italiano nel primo trimestre 2014

made in italyNel primo trimestre di quest’anno le esportazioni italiane del settore concia hanno continuato a mantenere un trend positivo dopo la chiusura del 2013 che ha registrato un ottimo incremento del +11%.

Agli inizi del 2014, tra gennaio e marzo l’export è cresciuto di valore del 4,8%, pur avendo registrato una leggera flessione dei volumi (-0,9%).

Il mercato estero è rappresentato per oltre il 64% dalle borse per donna, che crescono del 3,9% in generale e del 6,4% per quelle in pelle.
Il segmento delle borse da donna, sotto il profilo qualitativo ha fatto registrare una contrazione del numero di pezzi esportati nei mercati internazionali, che sono stati, nei primi tre mesi del 2014 9,7 milioni, con una flessione del 5%.

La crescita del fatturato estero del primo trimestre proviene esclusivamente
dall’export di prodotti in pelle, il cui valore cresce del7,4% rispetto a quelli in sintetico (-3,2%).

Per quanto riguarda i Paesi di destinazione dei prodotti italiani, spiccano le contrazioni nel valore e nel volume registrati nei due mercati strategici per il settore, Giappone e Federazione Russa, ove la flessione è stata, rispettivamente, del 7,0% e del 7,3%. Per le quantità esportate la flessione è stata del 10,5% in Giappone e del 7,6% nella Federazione Russa.
L’Europa ha registrato un fatturato realizzato in Germania ( +10%), nel Regno Unito (+9,9%) e in Francia (+12,4%).

Per i mercati extraeuropei, crescite significative si sono registrate in Cina (+14,0%), Hong Kong (+8,5%), Emirati Arabi (+6,8%) e Brasile (+49%).

Il mercato interno continua a soffrire anche in questi primi 3 mesi dell’anno, senza che i saldi del mese di gennaio abbiano in qualche modo inciso su un trend negativo che si protrae oramai da tre anni.
Si stima una flessione tra il 5 e il 7% dei consumi di pelletteria da parte delle famiglie italiane nei primi tre mesi rapportati al primo trimestre dell’anno scorso.
I prodotti di importazione a basso costo restano quelli maggiormente acquistati nel mercato domestico. Le importazioni fanno peraltro registrare, nel periodo considerato, una crescita moderata in valore (+2,8%) e provengono per il 41% dal valore complessivo del mercato cinese.
FONTE: ISTAT
Elaborazione dati Aimpes (Associazione Italiana Pellettieri)






0 Commenti


Be the first to comment!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


The Latest